"Al massimo ribasso" | Proiezioni in Liguria (ottobre)
15819
post-template-default,single,single-post,postid-15819,single-format-standard,custom-background,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
 

Proiezioni in Liguria (ottobre)

Proiezioni in Liguria (ottobre)

In occasione dell’incontro a Genova con Raffaele Cantone, il 22 ottobre prossimo, la settimana precedente sarà avviato il tour della legalità, per promuovere l’evento ed i temi dell’anticorruzione. Il tema del tour di quest’anno sarà legato al progetto nazionale: “Massimo Ribasso Minimi diritti”, In ogni provincia sarà proiettato il film “AL MASSIMO RIBASSO”, regia di Riccardo Jacopino, prodotto dalla Cooperativa sociale Arcobaleno.

  • IMPERIA, Martedì 16 ottobre, ore 10,00 | Auditorium CCIAA
  • GENOVA, Mercoledì 17 ottobre, ore 10.00 | Scuola Vittorio Emanuele Ruffini (da confermare)
  • GENOVA, Mercoledì 17 ottobre, ore 17.00 | Cinema Sivori
  • LA SPEZIA, Giovedì 18 ottobre, ore 10.00 | Cinema il Nuovo
  • SAVONA, Venerdì 19 ottobre, ore 10.00 | Cinema Nuovo Filmstudio

 

Seguirà dibattito.

VAI AL CALENDARIO DELLE PROIEZIONI

Proprio come un gatto randagio, che dimostra la sua presenza solo svuotando quotidianamente la ciotola dei croccantini, così funziona la mafia: muovendosi nell’ombra, stando attenta a non fare alcun rumore, studia inosservata il momento opportuno per attaccare.

Sullo sfondo di una Torino il film si fa portavoce di un problema attuale particolarmente diffuso ma poco discusso, soprattutto nella cinematografia italiana: il collasso di molte piccole o medie imprese edilizie per mano della malavita che, rinunciando a qualsiasi etica, è in grado di vincere gare d’appalto conquistando il mercato.

L’Università degli Studi di Genova, la Camera di Commercio di Genova, La Camera di Commercio Riviere di Liguria e Alleanza delle Cooperative, promuovono e sostengono il progetto ALL: Agire La Legalità, per il contrasto alle false cooperative e a favore della legalità in impresa. Al percorso di formazione e informazione partecipano i cooperatori, pubbliche amministrazioni, funzionari camerali e associativi, Ispettorato del lavoro e giovani. Gli argomenti trattano di legalità e di strumenti attivabili da ogni cittadino per contrastare la corruzione. L’eterogeneità dei destinatari è voluta per rendere tutti partecipi al percorso, con l’ obiettivo di rafforzare la “rete a contrasto dell’illegalità”.